Corsi di Eco-guida

Tu sei qui

Corsi di Guida Ecologica
per ridurre i consumi a beneficio dell'ambiente e del portafoglio

Corsi di formazione sulle tecniche di EcoGuida, finalizzati all’ottenimento di un risparmio economico ed energetico.

Bastano lievi modifiche al modo di guidare per evitare qualche pieno di benzina. Il consumo di carburante si può ridurre del 15% senza diminuire la velocità.

EcoDrive” è il termine inglese utilizzato anche da noi per indicare uno stile di guida su strada sicuro, economico, a basso impatto ambientale e a basso consumo di carburante.

Alcune regole dell’EcoDrive (a cura di Citroen Italia):

  • Avviate il motore del veicolo senza premere il pedale dell’acceleratore.
  • Dopo averlo avviato, non fate riscaldare il motore, ma mettetevi subito in marcia. In tal modo il motore raggiunge più rapidamente la sua temperatura d’esercizio
  • Dopo aver avviato il veicolo in prima, e passate al più presto alle marce superiori fino a raggiungere la velocità desiderata (i motori dell’ultima generazione sono più elastici e girano a bassi regimi senza problemi). Potete inserire la quinta marcia anche nel traffico cittadino
  • Cambiate subito marcia verso l’alto (al massimo a 2500 giri/min.) ma ritardate lo scalare verso il basso
  • Guidate in modo previdente e rilassato
  • Evitate brusche frenate ed energiche accelerazioni se non sono necessarie
  • Cercate di mantenere una velocità possibilmente costante
  • Mantenete il motore a bassi regimi
  • Per frenare il veicolo utilizzate spesso l’effetto frenante del motore. In rilascio si elimina l’afflusso di carburante, mentre un motore in folle continua a consumare carburante
  • Se dovete sostare a lungo, per esempio nei passaggi a livello oppure davanti a semafori rossi che durano a lungo, spegnete il motore
  • Programmate in anticipo i vostri viaggi e rinunciate a superflui tragitti brevi. Altrimenti il motore del veicolo non raggiunge la sua temperatura d’esercizio e consuma un’eccessiva quantità di carburante
  • Utilizzare il climatizzatore solo se necessario, questo aumenta del 20% il consumo del carburante e riduce eventuali perdite di HFC
  • Controllare la pressione dei pneumatici ogni 5 pieni; minore è la pressione e più si consumano carburante e pneumatici
  • Evitare di trasportare peso inutile e di modificare l’aerodinamicità del veicolo
  • Acquistate veicoli a bassa emissione (sulle pubblicità spesso si leggono, in piccolo, i dati su consumi e anche su emissioni di CO2)
  • Fate la manutenzione periodica alla vostra vettura

Chi “guida bene” la propria auto, preserva più a lungo le sue qualità d’origine. Così il capitale di sicurezza sarà conservato, i consumi controllati e le seccature diminuite…

…Inoltre guidare in elasticità, viaggiare a velocità moderata, anticipare la frenata rappresentano fonti d’economie sostanziali in termini d’usura e di consumo energetico del veicolo. È dunque utile essere attenti per ottimizzare il bilancio globale “automobile” e valorizzare il potenziale di rivendita dell’automobile.
Questo passo avrà, parallelamente, effetti positivi nei riguardi dell’energia e dell’ambiente.

Video: