LA GESTIONE DELLE GOMME NEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE

Tu sei qui

LA GESTIONE DELLE GOMME NEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE
Gomme invernali: tutto quello che c'è da sapere

TIPOLOGIE DI GOMME

- Pneumatici estivi: questi tipi di pneumatici hanno una mescola dura che si ammorbidisce con le temperature miti. Questa caratteristica viene meno con temperature al di sotto dei 7°C. Hanno meno scalanature ("sipes") rispetto a quelli invernali e presentano un battistrada tassellato per ridurre il fenomeno dell'aquaplaning. Tutte queste caratteristiche aiutano a far sì che vi sia una migliore aderenza con temperature calde sia con fondi asciutti che bagnati;
- Pneumatici invernali: si differenziano dalle gomme estive per struttura, mescola e profilo del battistrada. Questo pneumatico ha una maggiore quantità di silice che lo mantiene versatile anche con temperature fredde: più è morbido, più è in grado di far presa sul manto stradale. Hanno migliaia di sipes sottili, così che possano fare attrito sulla neve, fango e ghiaccio. Per quanto riguarda la struttura del battistrada, hanno un profilo più profondo che va a creare una cavità per la neve. Gli pneumatici invernali hanno la resa migliore con temperature al di sotto dei 7°C;

- Pneumatici all season: si tratta a tutti gli effetti di un "ibrido" tra una gomma estiva e una invernale. Sono progettati per avere aderenza sia sull'asciutto che sul bagnato, in modo da garantire performance di tenuta su tutti i terreni possibili. Hanno il vantaggio di eliminare i costi dell'acquisto del doppio treno di gomme e del montaggio/smontaggio. Il loro limite è che non eccellono nè in estate nè in inverno. Potrebbero essere una scelta ottimizzante solamente nel caso in cui si abiti in zone non troppo calde d'estate e non troppo rigide d'inverno e a patto che non si percorrano molti chilomeri durante l'anno;
- Pneumatici run flat: i cosiddetti pneumatici "antiforatura", dovrebbero, secondo i costruttori, essere obbligatori per le auto non dotate di ruota di scorta ma soltanto di tyre kit. In caso di foratura permettono di raggiungere la stazione di servizio più vicina procedendo a velocità ridotta. Questo discorso non vale in caso di uno squarcio sulla gomma. Nel noleggio alcuni clienti ci chiedono se si possa montare questa tipologia ma è sconsigliato perchè quando si consumeranno non è sempre detto che il gommista riesca a reperirle.

QUANDO SI MONTANO LE GOMME INVERNALI E QUALI SONO LE SANZIONI IN CASO DI TRASGRESSIONE

Questo tema è regolamentato dall’art 6 del C.d.S. introdotto dalla legge 120 del 2010, secondo cui le gomme invernali devono essere montate dal 15 novembre al 15 aprile (tuttavia vi è un mese di tolleranza, quindi montate dal 15 ottobre e sostituite entro il 15 maggio). Le zone in cui il clima è particolarmente rigido hanno possibilità di fare deroghe speciali che possono anticipare l’obbligo di montaggio o posticipare l’obbligo di sostituzione.
Anche sulle auto con 4 ruote motrici è obbligatorio montare le gomme termiche perché il problema della scarsa aderenza rimarrebbe sia in frenata che in uscita dalle curve.
Il codice della strada permette di montare solo due gomme invernali purché sullo stesso asse. È una pratica molto sconsigliata perché la differenza tra avantreno e retrotreno potrebbe causare situazioni pericolose.
Per chi trasgredisce il Codice della Strada, il rischio è di andare incontro ad una multa che parte da 419 € (fino ad un massimo di 1682 €), al ritiro della carta di circolazione e all’obbligo di collaudo presso la Motorizzazione.

QUALI SONO LE ECCEZIONI AL CODICE DELLA STRADA?

Non sempre è obbligatorio montare le gomme invernali, esistono delle eccezioni:

1. Qualora non si abbia la possibilità di montare le gomme invernali, è necessario avere a bordo le catene, compatibili con gli pneumatici del veicolo. Hanno il vantaggio di essere economiche. Tuttavia non sono molto amate perchè sono spesso difficili da montare e potrebbero graffiare i cerchi in lega.
2. Montare le gomme all season, con i vantaggi e gli svantaggi sopra descritti.

Le gomme invernali, invece, possono essere utilizzate tutto l’anno solo in uno specifico caso: “Si precisa infine che l'uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l'indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto possono essere usati durante tutti i mesi dell'anno solare”.
Per questo motivo si deduce che:
- la sostituzione è OBBLIGATORIA per chi monta pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello previsto sul libretto di circolazione;
- la sostituzione è FACOLTATIVA per chi monta pneumatici invernali con codice di velocità pari o superiore a quello previsto sul libretto.

LE GOMME NEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE

Quasi tutte le società di noleggio, in fase di ordine, danno la possibilità di scegliere tra gomme di tipo “premium” e “quality”. Tra le gomme premium troviamo: Continental, Dunlop, Goodyear, Michelin e Pirelli; mentre tra quelle quality ci sono: Barum, BF-Goodrich, Fulda, Kleber e Uniroyal.
In base alla tipologia di gomme che viene scelta ci sarà una variazione del canone. Quello che spesso consigliamo ai nostri clienti è di scegliere le gomme quality nel caso volessero prendere un auto di piccolo/medio valore, mentre le gomme premium nel caso di auto tipologia Porsche, Maserati ecc…

Alcune società di noleggio danno la possibilità ai propri clienti di acquistare autonomamente gomme nuove evitando di caricare tale costo sul canone. Ma qualora ci fosse un sinistro causato dalle gomme, la società di noleggio potrebbe rivalersi sul cliente attribuendo la responsabilità del sinistro alle gomme, con addebito dell'intero costo di riparazione. Quindi porre particolare attenzione a comprare gomme di qualità secondo le misure indicate nel libretto di circolazione.

Share

Chiedi un preventivo

Comunicaci le tue esigenze e sarai ricontattato in poche ore

 

Auto noleggio: domande e risposte

Seguici